Centralizzare, semplificare e automatizzare il processo EKM (Encryption and Key Management)

Codificare i dati con sicurezza,
all'interno e all'esterno dell'azienda

IBM Security Key Lifecycle Manager, ex Tivoli Key Lifecycle Manager, centralizza, semplifica e automatizza il processo EKM (Encryption and Key Management) per ridurre i rischi e i costi operativi. La soluzione offre la gestione del ciclo di vita, l'archiviazione delle chiavi e altri servizi per i dispositivi storage IBM e non IBM.

IBM Security Key Lifecycle Manager consente di rispettare normative e standard come Payment Card Industry Data Security Standard (PCI DSS), Sarbanes-Oxley e Health Insurance Portability and Accountability Act (HIPAA). La soluzione supporta lo standard OASIS Key Management Interoperability Protocol (KMIP).

IBM Security Key Lifecycle Manager:

Fornisce una gestione più efficiente, consolidata e trasparente delle chiavi

Offre l'integrazione semplice e sicura tra i sistemi storage IBM e IBM Security Key Lifecycle Manager

Riduce i costi di gestione delle chiavi

Consente di rispettare le normative come PCI-DSS

Riduce i costi operativi, accelera l'implementazione e consente l'interoperabilità, grazie alle procedure guidate integrate


Risorse IBM Security Key Lifecycle Manager

Acquista IBM Security Key Lifecycle Manager

Centralizzare, semplificare e automatizzare il processo EKM (Encryption and Key Management)

IBM Software Subscription and Support è incluso nel prezzo per il primo anno

Scarica il software on line dopo l'acquisto Nessun costo di spedizione

Basic Operating System Requirements for IBM Security Key Lifecycle Manager V2.5.0.3:


System components

Minimum values*

System memory (RAM)

4 GB

Processor speed

Linux and Windows systems
3.0 GHz single processor
AIX and Sun Solaris systems
1.5 GHz (2-way)

Disk space free for IBM Security Key Lifecycle Manager and prerequisite products such as DB2

5 GB

Disk space free in /tmp or C:\temp

2 GB

Disk space free in /home directory for DB2

5 GB

Disk space free in /var directory for DB2

512 MB on Linux and UNIX operating systems


Operating System Support Refresh provides support for the following Operating Systems for SKLM V2.5.0.3:


Platform

Operating System

AIX

AIX 6.1 POWER

AIX

AIX 7.1 POWER

Linux

SUSE Linux Enterprise Server (SLES) 11 x86-64

Linux

SUSE Linux Enterprise Server (SLES) 11 System z

Linux

SUSE Linux Enterprise Server (SLES) 10 x86-64

Linux

Red Hat Enterprise Linux (RHEL) Server 6 System z

Linux

Red Hat Enterprise Linux (RHEL) Server 6 x86-64

Linux

Red Hat Enterprise Linux (RHEL) 5 Advanced Platform x86-64

Linux

Red Hat Enterprise Linux (RHEL) 5 Advanced Platform System z

Solaris

Solaris 10 SPARC

Windows

Windows Server 2008 R2 Enterprise Edition x86-64

Windows

Windows Server 2008 R2 Standard Edition x86-64

Windows

Windows Server 2012 Standard Edition x86-64

Windows

Windows Server 2012 R2 Standard Edition x86-64

I miglioramenti di IBM Security Key Lifecycle Manager V2.5.0.3 includono:

AES 256 Master Key: Possibilità di aggiornare la master key che protegge l'archivio delle chiavi nel database Key Store da AES 128 a AES 256. Così verrà rispettata la conformità PCI-DSS 3.1, che richiede che le chiavi utilizzate per reclamare le chiavi di codifica dei dati siano sicure almeno quanto la chiave di codifica dei dati.

Codifica dei backup AES 256: Possibilità di aggiornare la chiave che protegge il backup dalla chiave PBE basata su 3DES alla chiave AES 256. Così verrà rispettata la conformità PCI-DSS 3.1, che richiede che le chiavi utilizzate per reclamare le chiavi di codifica dei dati siano sicure almeno quanto la chiave di codifica dei dati.

Conferma dell'eliminazione della chiave: Aggiunge la data per l'ultima chiave utilizzata alla conferma di avviso per una richiesta di eliminazione di una chiave. In questo modo il cliente saprà quando è stata utilizzata l'ultima volta la chiave prima di confermare la richiesta di eliminazione della chiave.

Modifica PWD UA (User Admin): Aggiunge una UI per modificare la password dell'amministratore.

PoE (Proof of Encryption): Aggiunge la possibilità di sapere quando un dispositivo di codifica ha richiesto una chiave di codifica. Ciò consente al cliente, tramite una riga di comando, di confermare l'ultima volta che un dispositivo di codifica ha richiesto una chiave e quindi ha eseguito la codifica (lettura o scrittura), informazione utile per gli utenti che richiedono la PoE (Proof of Encryption).

Supporto Syslog: Consente lo spooling dei log di audit SKLM al reader Syslog standard per l'elaborazione Syslog. Ciò consente ai clienti di utilizzare Syslog per integrare i log di audit e includere il log SKLM.

Supporto SO aggiornato: Supporta le ultime versioni di AIX, Windows e Linux.

Più

Non in Italia?

Un modo facile per ottenere risposte.

Siamo qui per aiutarti

Un modo facile per ottenere risposte.