Vai al contenuto principale

IBM presenta l’architettura X6, che ottimizza i server basati su x86 per gli ambienti di cloud computing e business analytics

Novità anche per lo storage

Milano - 16 gen 2014: IBM presenta oggi la sesta generazione della sua X-Architecture di classe enterprise per server System x e PureSystems, introducendo miglioramenti significativi in termini di prestazioni, resilienza e costi per gli ambienti di cloud e analytics.

La aziende stanno investendo sull’analytics per ottenere maggiori business insight e spostano i carichi di lavoro critici, come ERP, analytics e database sul cloud per aumentare l’efficienza e abbassare i costi. In questo scenario sempre più spesso i sistemi x86 rappresentano la soluzione ideale.
L’architettura X6 conferma la strategia di investimenti in Ricerca&Sviluppo che IBM dedica ai sistemi x86. E’ stata specificamente progettata per fornire nuovi livelli di prestazioni e resilienza; per le applicazioni che richiedono grande capacità di memoria, X6 fornisce una memoria scalabile triplicata rispetto agli attuali sistemi, un fattore indispensabile per supportare il cloud computing e l’analytics. [1]

L’architettura X6 è:
• Veloce, per la prima volta sul mercato con Memory Channel Storage eXFlash integrato. Questo storage basato su DIMM, fornisce fino a 12,8 terabyte di storage flash ultrarapido vicino al processore, aumentando le prestazioni applicative grazie alla latenza di scrittura del sistema minima possibile, essenziale per le soluzioni di analytics. X6 è in grado di fornire una latenza significativamente minore per le attività di database, che può abbassare i costi di licenza e di storage riducendo o eliminando la necessità di ricorrere a unità SAN/NAS esterne; [2]
• Agile, con una concezione modulare e scalabile in grado di supportare diverse generazioni di CPU (un’altra caratteristica inedita nel settore), può ridurre i costi di acquisizione fino al 28 per cento rispetto a un’offerta concorrente. [3] X6 fornisce stabilità e flessibilità attraverso i futuri sviluppi della tecnologia, consentendo agli utenti una scalabilità immediata e un upgrade efficiente in futuro. Modelli di set-up e configurazione semplificano l’installazione e la gestione del ciclo di vita.
• Resiliente, con funzionalità in grado di estendere i modelli di erogazione cloud ad applicazioni mission-critical. La memoria e lo storage aumentano la capacità della macchina virtuale, per consentire l’erogazione di applicazioni in modalità SaaS. I sotto-sistemi di CPU e memoria hanno capacità di autocorrezioni autonome, massimizzano la disponibilità delle applicazioni, individuando anticipatamanente i potenziali guasti e intervenendo per correggerli. Inoltre, gli Upward Integration Modules possono contribuire a ridurre il costo e la complessità dell’amministrazione dei sistemi, consentendo agli operatori di eseguire le attività di gestione attraverso tool di virtualizzazione.

I modelli di server supportati da questa nuova architettura comprendono attualmente il sistema a quattro socket System x3850 X6, il sistema a otto socket System x3950 X6 e i nodi di calcolo scalabili IBM Flex System x880.
IBM presenta inoltre il server di storage System x3650 M4 BD, un server rack a due socket che supporta fino a 14 drive, fornendo fino a 56 terabyte di storage ad alta densità, il massimo disponibile sul mercato. Fornisce prestazioni del 46 per cento superiori rispetto ai precedenti server IBM System x equiparabili e si adatta perfettamente alla scalabilità orizzontale distribuita dei carichi di lavoro dei Big data. [4]

Nuove soluzioni per X6

IBM annuncia anche nuove soluzioni per la sua architettura X6 per analytics, database e ambienti cloud, tra cui IBM System x Solution per DB2 con BLU Acceleration su X6 per accelerare l’analytics, IBM System x Solution per SAP HANA su X6 per l’analytics e System x Solution per VMware vCloud Suite su X6 per funzionalità di Infrastructure-as-a-Service.


Novità anche per lo Storage

IBM annuncia la disponibilità dei nuovi sistemi all-flash IBM FlashSystem 840. Questi nuovi sistemi sono in grado di erogare prestazioni fino a 1,1 MIOPS doppie rispetto ai precedenti FlashSystem 820 e quindi riescono a far fronte in scioltezza alle sfide poste dai database analitici e dalle infrastrutture virtualizzate e di tipo cloud sia private che pubbliche.

FlashSystem 840 è in grado di fornire una capacità di memoria utile fino a 48 TeraByte in soli 2U di spazio fisico. Grazie alla funzionalità esclusiva IBM Microlatency è in grado di valorizzare al meglio le caratteristiche della tecnologia flash e di abbattere drasticamente i tempi di accesso ai dati da millisecondi a microsecondi (valore medio inferiore ai 135 microsecondi) consentendo alle aziende di trarre molto più rapidamente vantaggio competitivo dalle analisi analitiche, anche più complesse, in tempo reale.

FlashSystem 840 offre una nuova interfaccia grafica intuitiva di gestione e introduce significativi miglioramenti per un utilizzo estensivo nei data center con i più alti standard operativi grazie ai vari componenti sostituibili a caldo e alla possibilità di aggiornamento del code senza interruzione applicativa.

Viene inoltre annunciata la FlashSystem Enterprise Performance Solution che abbina i vantaggi delle prestazioni estreme di FlashSystem 840 alla ricchezza funzionale offerta dalla comprovata tecnologia IBM System Storage SAN Volume Controller (SVC).
Questa soluzione integrata offre un ricco portafoglio di funzionalità che spaziano dalla ottimizzazione automatica della capacità con Real-time Compression, thin-provisioning, Easy Tier e virtualizzazione delle risorse alla continuità operativa e protezione dati offerte dalle modalità di replica dati (FlashCopy) integrate con le applicazioni ed i vari ambienti operativi.
Infine in una ottica di Software Defined Storage questa soluzione consente di erogare servizi storage virtualizzati nelle infrastrutture cloud sia tradizionali che di tipo aperto standardizzato come OpenStack.

Nuove funzionalità SDE per il cloud

IBM rafforza il suo portafoglio di ambienti definiti dal software (SDE) con l’introduzione di IBM Platform Resource Scheduler per clienti di IBM SmartCloud privati e ibridi, che desiderano accelerare i tempi di conseguimento dei risultati, migliorare la flessibilità dell’infrastruttura e ridurre i costi operativi. IBM Platform Resource Scheduler fornisce un’architettura pienamente virtualizzata, aperta e programmabile, che assicura alle imprese la possibilità di sfruttare tutte le risorse IT disponibili – dalle licenze del software applicativo alla larghezza di banda della rete disponibile.

Integrato con OpenStack, questo tool di gestione delle risorse dinamico fornisce una serie completa di funzionalità di scheduling intelligenti, basate sulle politiche aziendali, che assegnano automaticamente le risorse giuste al lavoro giusto, bilanciano la domanda di carico di lavoro con l’offerta di infrastruttura e assicurano la conformità agli accordi sui livelli di servizio, migliorando le prestazioni e l’efficienza delle applicazioni nel loro complesso. L’architettura aperta ed espandibile consente inoltre alle imprese di riconfigurare e aggiungere con facilità politiche personalizzate, per soddisfare le specifiche esigenze di condivisione e programmazione.

Soluzioni finanziarie

IBM Global Financing* ha annunciato nuove soluzioni finanziarie, per aiutare le aziende a innovare, riducendo i costi iniziali e accelerando il ritorno sull'investimento. Per l’acquisizione delle soluzioni dell’architettura X6, le aziende in possesso dei requisiti di credito possono infatti disporre di diverse offerte di locazione (Fair Market Value) . Tra le altre offerte disponibili anche il finanziamento a 12 mesi a tasso zero (TAEG 0%) di IBM Italia Servizi Finanziari Spa e possibili dilazioni di pagamento per 90 giorni per l’acquisizione della tecnologia IBM PureSystems, SDE e Storage.

Inoltre con una applicazione per dispositivi “mobile” i Business Partner IBM possono valutare semplicemente e in tempi ridotti - in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, in mobilità – le soluzioni di leasing più adatte per consentire alle aziende in possesso dei requisiti di credito di acquisire rapidamente queste soluzioni.

Note


[1] Triple the memory capacity (Up to 6TB in 4S system; up to 12TB in 8S system) and support up to 24 DDR3 DIMMs per socket and up to 64GB LRDIMM density, based on published Intel specifications, compared with x86 competitors with offerings based on Intel's current processors.

[2] 5-10 microseconds write latency for eXFlash DIMMs in preliminary testing vs. 15-19 microseconds latency for PCIe-based flash storage from Fusion IO, Micron, and Virident, and 65 microseconds latency for Intel S3500 and S3700 SSDs. (Pending final IBM performance testing.)

Using internal eXFlash storage reduces or eliminates the need for external SAN/NAS storage. Less SAN hardware means fewer software licenses.

[3] 28 percent acquisition cost savings based on pricing of x3850 X6 at announcement on 2/18 vs. current pricing of a comparable x86 based system that includes 2 x Intel Xeon E7-4820 (v1) processors, 1TB of memory (16GB RDIMMs) 3.6TB of HDD storage, and Dual Port 10GBe SFP+ controller. x3850 X6 includes 2 Compute Books, 2 x Intel Xeon E7 processors, 1TB of memory (16GB RDIMMs), 3.6TB of HDD storage, and Dual Port 10GBe SFP+ controller.

[4] Compared to HP two-socket servers supporting a maximum of 48 TB storage with 12 x 3.5" drives, and Dell two-socket servers supporting a maximum of 51.2 TB storage with 12 x 3.5" and 2 x 2.5" drives.
46-percent figure based on Intel Internal Test Report #1310, using SPECjbb*2013 benchmark, July 2013.


* IBM Global Financing è un brand di IBM Corporation che offre un’ampia gamma di soluzioni di business per le aziende. IBM Global Financing opera in Italia attraverso le società IBM Italia Servizi Finanziari S.p.A., società finanziaria iscritta all’elenco speciale tenuto da Banca d’Italia, ed IBM Italia S.p.A. Tutte le offerte e le promozioni sono soggette ad approvazione di IBM Global Financing. Gli interessi continuano a maturare sui pagamenti posticipati. L'offerta può essere soggetta ad altre limitazioni. I tassi e le offerte sono soggetti a variazione, proroga o ritiro senza preavviso e potrebbero non essere disponibili in tutti i Paesi. Fogli informativi disponibili presso i Rivenditori autorizzati. Le soluzioni IBM Global Financing possono essere offerte dai rivenditori che hanno firmato la convenzione con IBM Italia Servizi Finanziari SpA e con IBM Italia SpA. Per saperne di più visita il sito ibm.com/financing/it .

Contatti

Alessandra Apicella
media relations
02.5962.5460
ale_apicella@it.ibm.com

XML feed collegati
Argomenti XML feed
Analytics
News about IBM solutions that turn information into actionable insights.
Cloud Computing