Vai al contenuto principale

IBM acquisirà Aspera per aiutare le aziende ad accelerare i trasferimenti dei Big data

Le nuove funzionalità consentono alle organizzazioni di ridurre i tempi di trasferimento per i grandi file di dati da ore a pochi secondi

Milano - 20 dic 2013: IBM (NYSE: IBM) ha annunciato oggi un accordo definitivo per l’acquisizione di Aspera, Inc., con sede a Emeryville, in California. La tecnologia di Aspera aiuta le aziende ad accelerare in modo sicuro il trasferimento di enormi file di dati in tutto il mondo. Non sono stati resi noti i termini finanziari dell’accordo.

Concessa in licenza a clienti e partner in modalità cloud oppure on premise, la tecnologia di trasferimento ad alta velocità di Aspera taglia i tempi di trasmissione per i grandi file o insiemi di dati fino al 99,9 percento – riducendo potenzialmente ad appena 30 secondi le 26 ore necessarie per il trasferimento di un file da 24 gigabyte, inviato in modo sicuro per tutto il mondo. La tecnologia brevettata fasp™ di Aspera supera i colli di bottiglia intrinseci nelle WAN a banda larga, che rallentano il trasferimento a distanza di file di grandissime dimensioni, come video ad alta definizione o file di ricerca scientifica.

Le aziende hanno difficoltà a gestire volumi sempre più grandi di dati strutturati e non strutturati, creati da una gamma infinita di fonti, dai sensori ai social media. Devono accelerare la velocità di invio e ricezione di questi dati per migliorare la competitività in diversi modi, inclusa la capacità di scoprire più velocemente preziosi business insight, portare i prodotti sul mercato con maggiore rapidità e migliorare la produttività dei dipendenti. Questa esigenza diventa ancora più critica con la diffusa adozione del cloud computing, che richiede alle aziende un modo più efficace di trasportare file estremamente grandi da e verso le piattaforme cloud. Aspera sposta i Big data da, verso e all’interno del cloud con più rapidità rispetto ai metodi tradizionali, fornendo comunque sicurezza, controllo dell’ampiezza di banda e prevedibilità.

Le soluzioni Aspera risolvono i problemi di trasferimento dei dati in numerosi settori e scenari, tra cui:
• organizzazioni operanti nel campo delle bioscienze, che condividono dati genomici alla ricerca della prossima rivoluzione medica;
• aziende dei media, che abbreviano i cicli di produzione o caricano gli show televisivi e i film di maggior successo sui popolari servizi di streaming diretti ai consumatori;
• società di giochi, che ricevono l’ultima build del software da terzi per supportare uno sviluppo rapido dei prodotti;
• qualsiasi individuo all'interno di un'azienda che cerca di condividere e sincronizzare file di grandi dimensioni a distanza, tra più dispositivi, quali laptop, telefoni cellulari o tablet.

“La nostra esperienza con migliaia di clienti su progetti legati ai Big data ci insegna che le aziende possono competere meglio e con successo quando sono in grado di estrarre rapidamente valore da enormi volumi di dati”, spiega John Mesberg, Vice President, B2B and Commerce Solutions, IBM. “Con questa acquisizione, IBM affronta una sfida chiave per le imprese integrate a livello globale, consentendo loro di spostare grandi file di dati molto più rapidamente verso i soggetti che li richiedono, in qualunque parte del mondo essi si trovino”.

“Il nostro team ha ridefinito il modo di spostare con rapidità, sicurezza e affidabilità i dati delle più grandi dimensioni in tutto il mondo”, spiega Michelle Munson, president e co-founder di Aspera. “Sfruttando le funzionalità innovative e le risorse globali di IBM, risolveremo per i nostri clienti le sfide legate al trasferimento di dati in continua espansione, ora e in futuro".

Aspera promuove il trasferimento di grandi file dove i protocolli di rete tradizionali ne limitano la velocità e l'affidabilità. In genere, i trasferimenti di dati via TCP/IP sono ostacolati da ritardi di rete o perdita di pacchetti, anche sulle reti a banda larga più veloci. Il protocollo fasp di Aspera offre la trasmissione più veloce del settore, su qualsiasi collegamento di rete, indipendentemente dalle dimensioni del file, dalla distanza di trasferimento o dalle condizioni della rete. Aspera garantisce la crittografia sicura dei file in transito o a riposo.

Grazie alla combinazione di Aspera con la potenza del cloud computing, i clienti dispongono di un modo pratico per trasportare i file di Big data da e verso il cloud. Aspera rende il cloud computing ancora più veloce, prevedibile ed efficace in termini di costi per il trasferimento di Big data, quali backup dello storage aziendale, condivisione di immagini virtuali o passaggio al cloud per aumentare la capacità di calcolo. La sua tecnologia fasp è concessa in licenza a molti importanti servizi di cloud computing e sarà integrata con l’infrastruttura cloud SoftLayer, recentemente acquisita da IBM, nel corso del prossimo anno.

Questa acquisizione espande l’iniziativa Smarter Commerce di IBM, consentendo alle imprese di velocizzare le supply chain digitali tra partner e fornitori. Estende inoltre le funzionalità leader di mercato di IBM nel Managed File Transfer, con una serie di funzionalità complementari per aiutare le imprese a migliorare il controllo e la supervisione dei trasferimenti di dati.

Aspera è stata premiata di recente con un Emmy® per gli eccezionali risultati ottenuti nello sviluppo tecnico (Outstanding Achievement in Engineering Development), come riconoscimento del suo protocollo fasp. L’Academy ha commentato che fasp è “una rivoluzione nel settore”, utilizzata “pressoché da tutte le principali reti televisive, dagli studi di Hollywood e dalle società di animazione/CG”.

L’acquisizione di Aspera è soggetta alle consuete condizioni di closing e la conclusione è prevista per il primo trimestre del 2014.

Contatti

Morgana Stell
IBM Media Relations
02 596 20963
335 7693528
morgana.stell@it.ibm.com

XML feed collegati
Argomenti XML feed
Analytics
News about IBM solutions that turn information into actionable insights.
Software
Information Management (DB2), Workplace, Portal e Software per la Collaborazione (Lotus), Tivoli, Rational, WebSphere, open standard, open source